NEWS

I negozi dei centri commerciali chiedono di riaprire nei fine settimana

Il presidente Bertin: “Ora ci sono le condizioni per cominciare a tornare verso la normalità”

(Venezia, 11 maggio 2021) – Il presidente di Confcommercio Veneto Patrizio Bertin esprime vicinanza e solidarietà ai titolari e gestori dei negozi presenti nei centri commerciali che, oggi alle 11, hanno simbolicamente abbassato le saracinesche per qualche minuto per chiedere il superamento del divieto di apertura nei giorni festivi e prefestivi.

La manifestazione, denominata “Chiudiamo perché vogliamo aprire”, si è svolta in tutta Italia e ha registrato una significativa adesione in Veneto.

“Ora ci sono le condizioni per cominciare a tornare verso la normalità – dichiara Bertin – Da un anno le attività presenti nei centri, parchi e gallerie commerciali, devono fare i conti con l’obbligo di chiusura nei fine settimana, che sono i giorni più importanti per i ricavi e i fatturati. Noi non siamo persone sprovvedute e abbiamo sempre osservato con responsabilità le disposizioni anti contagio. Adesso la situazione pandemica è migliorata e ci sono le condizioni affinché questi negozi possano riprendere effettivamente a lavorare a pieno regime. I protocolli di sicurezza adottati al loro interno sono sempre stati rigidi e garantiscono la clientela, così come il personale. Perciò, con tutte le precauzioni del caso, si revochino le misure restrittive compiendo un altro importante passo verso il ritorno alla normalità”.