NEWS

Bando per l’erogazione di contributi alle PMI a prevalente partecipazione femminile. Anno 2021

DGR n. 60 del 26 gennaio 2021

 

Finalità
Con questo Bando la Regione del Veneto intende promuovere e sostenere le piccole e medie imprese (PMI) a prevalente partecipazione femminile nei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio e dei servizi al fine di rafforzare e arricchire il tessuto imprenditoriale veneto.

Micro, piccole e medie imprese (PMI) dei settori dell’artigianato, dell’industria, del commercio, con codice ATECO primario e/o secondario presente in Allegato B al bando, e dei servizi che rientrano in una delle seguenti tipologie:

i) imprese individuali di cui sono titolari donne residenti nel Veneto da almeno due anni;
ii) società anche di tipo cooperativo i cui soci e organi di amministrazione sono costituiti per almeno due terzi da donne residenti nel Veneto da almeno due anni e nelle quali il capitale sociale è per almeno il cinquantuno per cento di proprietà di donne.

Sono ammissibili i progetti di supporto all’avvio, insediamento e sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali e i progetti di rinnovo e ampliamento dell’attività esistente.

Sono ammissibili le spese relative all’acquisto, o all’acquisizione nel caso di operazioni di leasing finanziario, di beni materiali e immateriali e servizi rientranti nelle seguenti categorie, e sostenute a partire dal 1° gennaio 2021:

a) macchinari, impianti produttivi, hardware, attrezzature nuovi di fabbrica;
b) arredi nuovi di fabbrica;
c) negozi mobili;
d) mezzi di trasporto ad uso interno o esterno, a esclusivo uso aziendale, con l’esclusione delle autovetture (agevolabili nel limite massimo di euro 20.000,00);
e) opere edili/murarie e di impiantistica (agevolabili nel limite massimo di euro 20.000,00);
f) software – anche in cloud – che automatizzano il processo di raccolta delle informazioni dei clienti, attuali o potenziali, e la comunicazione con gli stessi (ivi compresi i sistemi c.d. BIG DATA); sistemi di gestione newsletter o i sistemi VoIP; realizzazione di sistemi di e-commerce (agevolabili nel limite massimo di euro 10.000,00);
g) brevetti, licenze, know-how o conoscenze tecniche non brevettate, banche dati, ricerche di mercato, biblioteche tecniche, campagne promozionali anche sui social network (agevolabili nel limite massimo di euro 3.000,00).

Contributo a fondo perduto pari al 40% della spesa rendicontata ammissibile.

Spesa minima: 20.000€

Contributo minimo: 8.000€
Contributo massimo: 52.000€

Agevolazione in “de minimis”.

Agevolazioni cumulabili con aiuti di Stato.

Dotazione finanziaria: € 1.480.000,00.
È possibile l’assegnazione di risorse aggiuntive in caso di ulteriore futura disponibilità finanziaria.

Procedura on-line per la richiesta di accreditamento: dalle ore 09.00 del giorno 1° febbraio 2021 fino alle ore 12.00 del giorno 24 febbraio 2021.

Compilazione della domanda: dalle ore 10.00 di martedì 9 febbraio 2021 alle ore 12.00 di mercoledì 24 febbraio 2021.

Presentazione della domanda: dalle ore 10.00 di martedì 2 marzo 2021 fino alle ore 17.00 di giovedì 4 marzo 2021.

Procedura valutativa con procedimento a sportello.

Termine conclusione progetto: 15 dicembre 2021
Termine rendicontazione: ore 17.00 del 22 dicembre 2021

Per maggiori informazioni e assistenza sui bandi: