NEWS

Approfondimento sull’obbligo della fatturazione elettronica

Dal primo luglio 2022 scatta l’obbligo della fatturazione elettronica anche per i forfettari. Vediamo nel dettaglio in cosa consiste e il lungo percorso che ha avuto in Italia.

A partire dal 6 giugno del 2014, la e-fattura è diventata obbligatoria per le operazioni commerciali con le Pubbliche amministrazioni centrali ed è stata estesa anche per quelle locali a partire dal 2015. Dal 1° gennaio 2019 è stata estesa anche tra privati, interessando quindi tutte le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia. A partire dal 1° luglio 2022 la fattura elettronica sarà obbligatoria anche per i regimi forfettari.

Con l’espressione fatturazione elettronica si intende il processo di emissione, d’invio, di tenuta e conservazione del documento digitale “fattura”. In Italia ha avuto un percorso lungo e tortuoso, iniziato con la legge finanziaria del 2008, che vietava alle amministrazioni pubbliche di accettare fatture emesse o trasmesse in formato cartaceo. In Europa siamo stati il primo Paese a coprire, con un obbligo normativo, l’area delle transizioni commerciali private e pubbliche attraverso un documento elettronico elaborabile.

CLICCA QUI per tutti i dettagli